EFA 2021: i film candidati da vedere su MioCinema

L’11 Dicembre 2021 si terrà la 34° cerimonia di assegnazione degli EFA, European Film Awards considerati gli Oscar europei. Alle 19.00 sarà possibile seguire la cerimonia – che si svolgerà a Berlino in presenza dei soli nominati a causa della pandemia – in diretta streaming con MioCinema e i Premi David di Donatello qui:

Per arrivare preparati, dal 1° Dicembre su MioCinema sono disponibili alcuni titoli che sono stati nominati per questo prestigioso riconoscimento, quest’anno e nelle passate edizioni. 

Siamo molto sodisfatti e onorati che quest’anno la premiazione dei prestigiosi EFA, i premi dell’Accademia del Cinema Europeo, possa essere seguita in Italia in streaming grazie a MioCinema e ai David di Donatello” ha detto Andrea Occhipinti. 

Nella categoria di Miglior Film di quest’anno ritroviamo Quo Vadis, Aida e The Father, nominati anche per la Miglior Regia e la Miglior Sceneggiatura insieme a Sesso Sfortunato e Follie Porno.

Quo Vadis, Aida?

Diretto da Jasmila Zbanic, Quo Vadis Aida? ha conquistato il festival di Venezia dello scorso anno raccontando la storia di una insegnante di mezza età che vive con la sua famiglia in una base ONU da quando l’esercito serbo ha occupato Srebenica.

Lì lavora come interprete, ma la situazione ben presto prende una brutta piega quando i serbi fanno maggiore pressione in quella zona e la donna è costretta a trovare una soluzione per salvare se stessa e i suoi cari da un vero e proprio massacro annunciato.

Una storia di guerra e umanità, tra dolore e violenza, che punta i riflettori su uno degli eventi più tragici degli anni 90. Al centro la figura di una donna forte, testarda e coraggiosa interpretata dalla bravissima Jasna Djuricic.

Un film avvincente, realistico e necessario, scritto con cura dei dettagli e un buon equilibrio di sensibilità e rispetto.

The Father 

Anthony Hopkins e Olivia Colman regalano due ottime interpretazioni in questo dramma inglese diretto da Florian Zeller. Un uomo di 81 anni vive da solo a Londra, ma ha bisogno di aiuto. La figlia Anne prova a trovare una persona che si occupi di lui, ma l’uomo le rifiuta tutte.

Il suo mondo sembra subire uno stravolgimento e ogni giorno la confusione all’interno della sua mente aumenta e i ricordi sfumano. La realtà si sgretola piano piano per Anthony e per lo spettatore che vive con lui questa discesa malinconica ed emotiva verso una verità triste e brutale.

The Father ha già vinto due premi Oscar per il Miglior Attore Protagonista e la Miglior Sceneggiatura non Originale, quindi vedremo se conquisterà anche l’Europa in veste ufficiale.

Tuttavia è sicuramente da vedere per il cast, la storia universale che parla di malattia, ma anche del rapporto padre-figlia e dell’imprevedibilità della vita che può riservare brutte sorprese prima di quanto uno possa immaginare.

Il tutto accompagnato dalla meravigliosa musica di Ludovico Einaudi che aiuta l’emozione e crea l’atmosfera giusta per un’esperienza toccante, intensa e vibrante.

Sesso sfortunato o follie porno

Radu Jude ha fatto parlare di se e del suo film fin dalla vittoria alla Berlinale 2021. Sesso Sfortunato o follie porno è provocatorio fin dal titolo e racconta la storia di una insegnante di Bucarest la cui vita privata e professionale vengono minacciate da un video sessualmente esplicito che la vede protagonista insieme al marito. 

Qualcuno lo ha pubblicato online e i pettegolezzi hanno cominciato a proliferare senza sosta. Un processo al passo con i tempi in cui i social spesso giudicano e sputano sentenze al pari di tribunali.

La vita rispettabile di un uomo o una donna semplice possono essere distrutte e infangate in un click e Jude sceglie una formula originale e ambiziosa per sottolineare tutto questo.